22 dicembre 2010

Quando il caso

«I pazzi sono l'essenza del mondo, ciò che ancora ci fa ricordare di essere umani.»
(Testamento di un medico)

13 commenti:

Annalisa ha detto...

Lo vengo a sapere ora.
Peccato. Ci sono state alcune cose sue che mi erano piaciute molto. E, come ha detto lui, almeno è stato uno lontano da certe umane miserie.

Bongio ha detto...

Accidenti, ma davvero sono così orsopelandroso da essere stato l'unico a non riconoscerlo di botto, e anzi capire che l'opera in questione era già passata, e quasi, direi, passataremota?

avvelenato ha detto...

Chiedo scusa: qualcuno potrebbe ampliare giusto un attimo il concetto? Mi sono perso qualcosa tipo chi, cosa, come e quando? :-)

giorgio ha detto...

Buone Feste di cuore.
Giorgio

Annalisa ha detto...

Non so... Io ho riconosciuto la faccia di Giuffré sotto il trucco, e ho pensato che non lo avessi messo a caso. Così, sono andata a cercarlo sul Web e ho scoperto che era morto, e mi sono venute in mente le volte che lo avevo visto in Tv da piccolina, che magari manco capivo che cosa faceva, però era una delle facce che giravano per casa.
Buone feste anche a te :-)

avvelenato ha detto...

Sicché proprio non volete aiutarmi, a capire sto post, eh? E' una citazione? Da che cosa? Sulla rete non trovo testamento di un medico. E che cosa vuol dire la citazione? Uffa: ma perché non capisco più un cazzo? Sarà per via dello spumante?

Annalisa ha detto...

Guarda, posso dirti che cosa ho capito io (ma non sono sicurissima). Credo si tratti de "Il medico dei pazzi", che è stato portato in teatro da Carlo Giuffré. Andando in giro a cercare, ho scoperto che Aldo era morto (verso giugno, penso), ma il servizio della Tv ha messo sotto al servizio della morte di Aldo proprio le immagini di Carlo (proprio con quel travestimento che c'è lì in alto nella foto), così ho cominciato a non capirci più niente nemmeno io e a credere che fosse morto Carlo... :-)

avvelenato ha detto...

Ma Aldo chi? Il mistero si infittisce e gli spumanti di certo non aiutano i fervori cognitivi..:-P

Bongio ha detto...

Ahaha!! Ma si può? Che uno abbandona un attimino, si distrae un secondo per sgranocchiare il torrone, e si trova diecimilioni di commenti con tanto di dibattito annesso? A parte gli scherzi: grazie, l'interesse che mi/vi dimostrate è stato davvero un magnifico dono di Natale.
Rispondo subito alle vostre domande. Tutto ciò che vedete è inventato: titolo, testo, pensieri. Tutto nato per caso, da un commento scritto di getto a un post che avevo letto. Volendo perseguire la fortuna, per la ricerca dell'immagine mi sono affidato a Google. Ho scritto "pazzi" e scelto il primo risultato che veniva: "Il medico dei pazzi", per l'appunto, da cui la fasulla citazione.
Il resto l'ha fatto Annalisa: non avevo riconosciuto Giuffré (probabilmente non l'ho nemmeno mai conosciuto), non sapevo che fosse già morto, non sapevo che quello spettacolo fosse così famoso. Insomma, sono stato il solito Bongio casinista pure per Natale, eheh!

Annalisa ha detto...

Ah! Disgraziato! Stavo andando a cercare il testo del medico dei pazzi per trovare la citazione!! E così è spiegato anche il titolo :-)
E così, per caso, è ancora meglio :-)

'povna ha detto...

arrivo tardi, fuori dalla discussione... per questo mi limito a ricordare, immagine nelle tue parole, Nicola Carati della Meglio gioventù e ad augurarti buone vacanze.

Bongio ha detto...

Oh accidentazzo, ma allora non ci ho capito niente!! Credevo di aver capito che l'attore de "Il medico dei pazzi" fosse Carlo Giuffré. Ora tu invece mi parli di Nicola Carati (Luigi Lo Cascio) e l'omino del cervello è andato in paranoia...

AmosGitai ha detto...

Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.

CLICCA QUI PER VOTARE

Posta un commento