20 maggio 2010

Diritto al brutto

Il mio secondo audiopost
(con un piccolo extra per chi ascolta)



Voi sareste felici se vi regalassero una Ferrari? E se vi obbligassero a comprarla, sareste felici tanto uguale? No, perché noi, noi qui ci prendono col trucco. Ci parlano di menù interattivi e di alta qualità, ci aprono le finestrelle e dicono "Guardate! Ecco il digitale!". E noi sbirciamo, sogniamo: piccole Alici nel paese dei Nerd. Frega poco poi che vogliano fotterti, e le cacoclausole di LCD e decoder siano grafi mignon: noi abbiamo già firmato.

A ben pensarci, poi, guardare zero anziché n+1 canali non sarebbe mica una tragedia. E' solo il principio che tocca. Non mi piace che sia un obbligo scegliere il meglio. Andare in vacanza, schivare le buche, divertirmi per forza. Io, ingranaggio da democrazia; io, tranquillo e accomodante; io, bramante la mia TV. Il mio pezzo di storia, le saracche da temporale e i "perché questo bidone non va?!". Vorrei un po' di brutto, per la miseria, o che perlomeno mi sia dato sceglierlo. Così è facile, così è scontato. Io amo il progresso, per carità. Solo che dargliela su così mi sa un po' vigliacca, no?

8 commenti:

Annalisa ha detto...

Bellissimo, bravissimo, letto benissimissimo :-D
Mi mancava il Colagrande, ma ora ci sei tu :-)
Grazie per l'extra
(son qui che rido da sola davanti al Pc)

(e naturalmente, rimane il fatto che anche il pezzo è un bel pezzo, benché letto così sia ancora più bello)

Bongio ha detto...

Ehi grazie, ma quanti complimenti! Allora perdere una tonsilla sulla risata alla Babbo Natale non è stato inutile :-P

avvelenato ha detto...

Tra parentesi, io quando ho scelto di diventare un amico del Bongio, l'ho scelto per la voce. Perché il Bongio ha una voce che io non so cosa si sia messo in testa di fare l'ingegnere a fare. Il Bongio ha una voce, sì, insomma, adesso l'avete capito anche voi che voce che ha il Bongio.

Ecco, io ero diventato suo amico per quella voce lì, più che altro. Solo che poi non potevo mica dirlo quissù, un po' perché faceva brutto, e un po' perché tanto la gente non poteva mica capire cosa volesse dire avere un amico colla voce che c'ha l Bongio. Ma siccome adesso potete capirlo anche voi, beh, io vi dico che quando sono diventato amico del Bongio, ci sono diventato per quella sua voce che c'ha.

LGO ha detto...

In effetti è una risata che uno non si aspetterebbe da un ingegnere ;-)

Nastja ha detto...

Sara' che io ho le mie (piu' o meno fondate) idee sugli ingegneri, ma essere il Bongio e' una cosa che non ci si aspetterebbe da un ingegnere, almeno a mio avviso :)

g ha detto...

Ok ho cambiato idea. A leggere con nonchalance non jaa fai. Allora sai che ti dico? SPINGI SEMPRE DIPPIUUUuuuuu

(giuro che la parola da digitare per autorizzare il commento è: " spingl "
:|

Bongio ha detto...

Ahahah! Grazie, signor G (ti offendi mica, eh?). Mi hai fatto morire (sai che bello, se li scegliessi io i captcha da scrivere? Potremmo proporlo al signor Blogger, sarebbe la novità del secolo!). Accetto con piacere il consiglio. A presto.

Annalisa ha detto...

Eh, non osavo dirlo, ma Nastja ha ragione :-))

Posta un commento